Come utilizzare un affettatrice elettrica

postato in: Cucina | 0

Ci sono centinaia di affettatrici per la carne sul mercato. Hanno tutte la stessa funzione di base: affettare un granello di carne cruda lungo la superficie di una fetta di verdura cruda. Affettare una carne cruda in questo modo permette di ottenere una maggiore quantità di sostanze nutritive in pezzi più piccoli e dà la possibilità di assaggiare molte carni diverse in una sola volta. In questo modo si ottiene un pasto delizioso che è più sano di qualsiasi tipo di carne fritta o arrosto che si possa mangiare.

Come si usa un’affettatrice elettrica

Per prima cosa, è necessario possedere una affettatrice elettrica. Questo si può ottenere con poche semplici ricerche online per il modello che si desidera. La considerazione più importante è che l’affettatrice è in grado di gestire una grande varietà di tagli, perché la carne cruda è disponibile in molte dimensioni. Dovrete anche considerare il tipo di tagliere o di piano di lavoro che avete a disposizione per poter utilizzare al meglio il vostro nuovo strumento e, una volta che avrete la vostra nuova affettatrice, iniziate a leggere come utilizzarla al meglio. Questo inizia sapendo esattamente quanto spazio avete a disposizione per il funzionamento dell’affettatrice. Le diverse affettatrici occupano una quantità di spazio diversa, quindi non sceglietene una in base allo spazio che occupa se sapete che non si adatta al luogo in cui intendete usarla.

  1. Per esempio, un tagliere grande potrebbe non essere adatto a un piccolo piano di lavoro o a un tavolo stretto, ma dovete anche sapere quali verdure avete intenzione di tagliare a fette. Alcuni alimenti rilasciano succo mentre vengono tagliati, altri no.
  2. Iniziate a leggere le etichette per vedere che tipo di succo state rilasciando durante ogni taglio particolare. Se non siete sicuri, provate a tagliare un piccolo pezzo di cibo per testarne l’effetto; questo vi darà una buona idea se l’affettatrice rilascerà o meno del succo che potrebbe potenzialmente bruciarvi la mano.
  3. Dovreste anche considerare il sapore della vostra verdura preferita quando viene tagliata in una fetta, in modo da essere consapevoli del suo sapore; potete anche tagliare le verdure ad angoli diversi. Iniziate affettando un pezzo di sedano di un quarto e poi angolatelo verso il basso in modo che tagli in un triangolo. Se volete tagliare le patate, assicuratevi di andare in un angolo in modo da tagliare in due strisce pari invece di un pezzo enorme.
  4. Una volta che avete un’idea di come vi piace usare l’affettatrice elettrica, è il momento di scegliere quella giusta per le vostre esigenze. Ci sono diversi tipi tra cui scegliere, quindi ecco alcuni consigli per aiutarvi a scegliere quello giusto per voi. In primo luogo, ricordate che volete qualcosa che sia durevole. Assicuratevi che gestisca il peso del cibo che avete intenzione di servire.
  5. Se avete intenzione di usare l’affettatrice più volte al giorno, cercate un’affettatrice con più lame in modo da poterla alternare. Cosa pensate di farne? Un’affettatrice di capacità inferiore taglierà solo piccoli pezzi di cibo e non sarà utile per cucinare pezzi più grandi o per affettare verdure crude. Per ottenere il massimo dalla vostra affettatrice, avrete bisogno di una macchina in grado di gestire la quantità di cibo che prevedete di utilizzare, oltre a considerare quanto sia facile pulire la vostra attrezzatura.
  6. Alcune persone non vogliono lavare il loro spremiagrumi perché lo trovano troppo fastidioso. Tuttavia, un affettatrice elettrica è molto facile da pulire perché si può semplicemente pulire con un tovagliolo di carta. Se avete difficoltà a rimuovere le briciole, potete anche passare l’aspirapolvere per facilitare la pulizia.