Friggitrice: come utilizzarla al meglio

postato in: Casa e Ufficio, Cucina | 0

Utilizzare una friggitrice per preparare i vostri piatti fritti preferiti è il modo più conveniente per cucinare in profondità. Friggere significa immergere completamente il cibo nell’olio caldo. È un metodo di cottura molto efficiente, che, sebbene non comporti molto olio, è considerato anche un metodo di cottura lenta in quanto non comporta molto olio liquido. Il cibo cucinato in questo modo ha un ottimo sapore. Poiché non c’è una pulizia disordinata dopo, è anche considerato il metodo più sano per friggere. Su questo sito trovi le migliori friggitrici a prezzi super convenienti!

Cosa posso cucinare con la friggitrice?

Dal momento che l’olio utilizzato nella frittura profonda è abbastanza privo di grassi, sicuramente vi impedirà di aumentare di peso indesiderato, ci sono molti tipi di ricette per friggere. È possibile fare patatine fritte di mais, patatine fritte, petti di pollo, bistecche di manzo, gamberi, e quasi tutto ciò che può solleticare la vostra fantasia. Quando si utilizza l’olio caldo in questo tipo di ricetta, è necessario essere sicuri di mescolare i vostri ingredienti costantemente in modo che non si attaccano l’uno all’altro. Se si attaccano insieme, possono rovesciarsi sopra l’olio caldo. Inoltre, assicuratevi di usare solo la giusta temperatura e il giusto tipo di olio quando preparate le vostre ricette preferite. Per esempio, non potete friggere un gambero se lo mettete in una pentola troppo calda o troppo fredda. La temperatura dell’olio deve essere giusta. L’uso di un termometro è molto consigliabile quando si friggono le ricette, ma per quanto riguarda l’agitazione non esagerare nel mescolare gli ingredienti. Mescolare solo un quarto d’ora prima di completare il fritto. Un mescolamento eccessivo rovina il vostro fritto. Un’altra cosa da tenere a mente quando si friggono le ricette è di guardare l’olio che si sta usando.

Quale olio utilizzare?

I migliori tipi di olio per friggere sono gli oli vegetali come l’olio di colza e di arachidi. Quando l’olio che state usando è già caldo, dovreste trasferire il cibo nel vostro recipiente per l’impanatura, che di solito hanno pezzi di legno o di metallo attaccati ad essi. Utilizzare il termometro per monitorare la temperatura dell’olio, che dovrebbe essere tra la temperatura interna dell’olio e la temperatura di fondo del materiale d’impanatura. Una volta individuata la temperatura corretta, assicuratevi di rivestire il materiale d’impanatura con l’olio, che potrebbe essere farina, pangrattato o riso fritto. Assicuratevi solo di non impanare troppo i gamberi o il pesce, perché l’impanatura brucerà.

Qualche consiglio in più

Una cosa a cui dovrete prestare particolare attenzione è la temperatura della vostra padella. Non lasciate mai che la vostra frittura profonda arrivi a contatto con l’acqua bollente, perché l’olio del pesce e l’impanatura si riverseranno nell’acqua e causeranno una grave ustione. Inoltre, fate attenzione a non usare troppo olio. Un cucchiaio di olio da cucina è appena sufficiente per friggere un uovo. Se possibile, è anche bene usare un paio di guanti quando si frigge in profondità per assicurarsi che l’olio non schizzi dall’altra parte dell’impanatura. Un altro aspetto molto importante dell’impanatura dei gamberi o dei pesci in padella è quello di non lasciare mai raffreddare l’olio, perché in questo modo si eviterà che i gamberi o i pesci diventino più croccanti e croccanti. Infine, dovete essere sicuri che la friggitrice elettrica sia sempre ben oliata. Se la friggitrice non è ben oliata, non sarete in grado di cuocere la pastella in modo uniforme. Volete che l’olio sia abbastanza caldo da scrostare i frutti di mare, ma che non bruci quando tocca l’esterno del pesce o dei gamberi. Assicuratevi che la friggitrice elettrica sia sempre ben unta prima di ogni utilizzo.